Crea sito

animazione con slider geogebra

osservazioni sulla conducibilitÓ elettrica delle soluzioni elettrolitiche
si osserva che la conducibilitÓ elettrica di una soluzione elettrolitica
varia con la distanza degli elettrodi, con la superficie immersa degli elettrodi,
con la concentrazione della soluzione, con la temperatura della soluzione:
a paritÓ di queste variabili varia con la natura degli elettroliti presenti

conduce1lab

http://www.youtube.com/watch?v=NAUEhJRpSJI

distanza

http://www.youtube.com/watch?v=hEgG-dg4_DQ

area

http://www.youtube.com/watch?v=xJjmQ-QLy5Y

 

concentrazione

http://www.youtube.com/watch?v=RVvTNqtdRkE

temperatura

http://www.youtube.com/watch?v=GT-FoEijrbU

natura

http://www.youtube.com/watch?v=ernKeAmsd6g

le leggi ricavate dalla osservazione possono essere interpretate considerando la ipotesi della
dissociazione variabile degli elettroliti e della carica ad essi associata

gli elettroliti sono composti chimici ( neutri) formati da due componenti
positiva (catione) e negativa (anione) uniti mediante legame chimico
in soluzione acquosa possono subire in vario grado una separazione (ionizzazione, dissociazione)
dei due componenti , generando particelle positive (ioni positivi, cationi)
e particelle negative ( ioni negativi, anioni) che possono spostarsi verso elettrodi
collegati a una batteria (catodo negativo, anodo positivo)
a contatto con gli elettrodi avviene una reazione redox:
i cationi ricevono elettroni dal catodo e si riducono
gli anioni cedono elettroni all'anodo e si ossidano

gli elettroni cosý scambiati tra soluzione e circuito esterno vengono mantenuti in circolazione
e manifestano la loro presenza su strumento (amperometro, lampada)

video

ione

http://www.youtube.com/watch?v=3wfqJgeQyzA

Ŕ evidente che la intensitÓ osservata , conducibilitÓ variabile, dipende dalle variabili considerate:
minore Ŕ la
distanza, pi¨ frequente la reazione di scambio
maggiore la
superficie immersa di interazione, maggiore lo scambio
maggiore la
temperatura, pi¨ veloce lo spostamento, maggiore la frequenza di scambio
maggiore la
concentrazione, maggiore numero di ioni presenti e maggiore scambio
cambiando la
natura degli elettroliti, a paritÓ di altre condizioni, pu˛ cambiare la intensitÓ
perchŔ varia il
grado di dissociazione
100 KS > 100 K+ 100 S- .......grado 100%
100 KV > 50 K+ 50 V- 50 KV .....grado 50%
perchŔ varia il
numero di ioni generati da ogni molecola dissociata
100 KS > 100 K+ 100 S-
100 K2W > 200 K+ 100 W--
perchŔ variala
carica associata ad ogni ione generato
100 QZ > 100 Q++ 100 Z --

 

inizio avanti